Accessori e tecnologia

Mal d’auto nei veicoli autonomi? Li risolve DRiV

L’azienda di Tenneco  presenta i risultati delle ricerche per migliorare la dinamica dell’auto..e spunta Torque Vectoring!Le ultime innovazioni nel settore dei sistemi di sospensioni attive non solo rendono la guida dei veicoli più entusiasmante, ma possono anche aiutare ad alleviare la crescente preoccupazione per il mal d’auto sui veicoli autonomiDRiV, azienda di Tenneco e fornitore globale per il settore aftermarket e ride performance, durante la Conferenza Internazionale sui Sistemi di Sospensione Avanzati negli USA che si svolgerà da oggi al 1 agosto 2019 a Southfield, in Michigan, presenterà i risultati delle ricerche riguardo una nuova tecnologia studiata per migliorare sensibilmente la dinamica del veicolo. Miguel Dhaens, engineering manager senior di DRiV, esporrà i progressi dell’azienda nello sviluppo di una tecnologia di vettorizzazione della forza degli pneumatici per i sistemi di sospensioni attive utilizzabili sui veicoli elettrici e autonomi. La vettorizzazione della forza degli pneumatici si basa sui vantaggi della strategia consolidata di regolazione delle sospensioni, il Torque Vectoring, che si serve di un comando della frenatura o del differenziale per migliorare la dinamica di marcia. Il nuovo approccio di DRiV permetterebbe di avere un numero quasi illimitato di livelli di distribuzione del momento di rollio dalla parte anteriore a quella posteriore, consentendo un controllo diretto del momento di imbardata del veicolo durante le curve. In pratica, massimizza attivamente la presa degli pneumatici ed elimina sovrasterzo e sottosterzo del veicolo in tutte le condizioni di guida, e lo fa in un modo maggiormente intuitivo rispetto ai sistemi di stabilizzazione del veicolo esistenti. Oltre a migliorare le prestazioni su strada e la stabilità, la vettorizzazione verticale della forza degli pneumatici può aiutare ad aumentare il comfort e a rendere la guida più entusiasmante.

Commenta