Accessori e tecnologia

Gli italiani dicono sì alla scatola nera

Circa 8 italiani su 10 conoscono la scatola nera e il 65 per cento degli assicurati la promuove come strumento per garantirsi assistenza e convenienza. Il dato emerge dall’indagine “Stetoscopio – Il sentire degli assicurati italiani” fatta dalla compagnia online Quixa che ha lanciato il sistema satellitare QuixaBOX. Un dispositivo elettronico con assistenza satellitare GSM e GPS che consente di contattare i soccorsi in caso di necessità o rintracciare l’auto in caso di furto, grazie alla geo-localizzazione, al vivavoce e al tasto di emergenza integrato

 

Scatola nera: piace sempre di più, l’assistenza vince sugli sconti

Lo studio, realizzato per Quixa dall’istituto di ricerca MPS Evolving Marketing Research, ha rilevato un tasso di conoscenza e interesse in crescita verso i dispositivi satellitari nell’ultimo biennio. Quasi l’80 per cento degli italiani sa cos’è una scatola nera, contro il 72 per cento del 2014. Altra conferma arriva dal gradimento in crescita dei dispositivi satellitari: se nel 2014 solo il 40 per cento degli automobilisti era propenso a installarla, oggi ben il 61 per cento la ritiene interessante, soprattutto al Sud. Piacciono le funzioni di assistenza: essere geo-localizzati per ottenere soccorsi o recuperare l’auto rubata (51%), chiamare aiuto premendo un pulsante o automaticamente in caso di incidente (47%), oltre ovviamente all’opportunità di ottenere uno sconto sulla polizza assicurativa (46%) e sostenere le proprie ragioni in caso di incidente (43%).

 

 

Commenta