Ricambi Truck

L’autotrasporto italiano va rilanciato

Anfia, Federauto e Unrae lanciano un appello al ministro ToninelliSono necessarie misure urgenti, strutturali e continuative per il rinnovo del parco circolante per rendere più sicuro e ambientalmente sostenibile il sistema di trasporto. E’ quanto chiedono Anfia, Federauto ed Unrae. Dal settore del trasporto in Italia emergono dati non incoraggianti anche sul piano della sicurezza degli impatti per l’ambiente: il parco circolante italiano è tra i più vecchi d’Europa (età media di 13,5 anni). In questo scenario,  le Associazioni rappresentanti la filiera industriale e commerciale dei veicoli pesanti rivolgono un appello al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, chiedendo un incontro immediato per: definire al più presto una politica che garantisca lo sviluppo efficiente, sicuro e sostenibile dell’autotrasporto in Italia, delineare un piano di sviluppo che comporti l’uso integrato delle diverse soluzioni di logistica e relative modalità di trasporto. “E’ importante adesso che si passi ai fatti: l’autotrasporto italiano – si legge in una nota stampa congiunta-  non ha bisogno di continue promesse e false speranze ma di azioni strutturate e concrete e misure su base continuativa.  L’auspicio è che tutto il settore, unito, si attivi per supportare queste istanze che riteniamo siano fondamentali per il settore trasporti e per il sistema Paese”.  

Commenta