Ricambi auto

Traffico o incidenti: a bordo arriva eCall

Telit, operatore globale dell’internet delle cose, sigla contratti di fornitura per i suoi moduli cellulari con due OEM (Original Equipment Manufactors) del settore automotive di primaria importanza a livello mondiale. Queste commesse si stima che genereranno ricavi fino a 33 milioni di dollari. Si tratta del quinto e del sesto contratto di questo tipo che la società ha siglato negli ultimi 12 mesi per ricavi complessivi pari a 220 milioni di dollari. I periodi di fornitura vanno da quattro a sei anni. E le spedizioni raggiungeranno il picco nel 2018, con distribuzione in Usa, Germania, Giappone, Cina e Corea. Fra i player più attivi di questo settore e con l’obiettivo di mettere a frutto questo momento particolarmente favorevole, Telit conta di presidiare il mercato con la sigla di ulteriori contratti nei prossimi dodici mesi attraverso la sua business unit automotive.  I moduli ATOP 3.5G e UE910 forniranno funzionalità eCall e ERA-GLONASS per i modelli di vetture coreane vendute in Europa e Russia, per i modelli americani e cinesi venduti in Cina e per le auto e le moto di brand tedeschi commercializzate in tutto il mondo. La società, inoltre, fornirà i moduli LE920 e HE920 a fornitori di primo livello in Usa. e Giappone per l’integrazione in piattaforme gateway e di infotainment connesse per diversi brand americani e giapponesi. La funzionalità eCall, che in Europa sarà obbligatoria in tutti i veicoli a partire dall’aprile 2018, è un servizio di chiamata d’emergenza, sviluppato dal Governo europeo in collaborazione con il sistema russo ERA-GLONASS, per accelerare le risposte di emergenza in caso di traffico o incidenti stradali nelle regioni collegate per salvare vite umane. Questa funzionalità si attiva automaticamente in caso di collisione e di rilevamento di un incidente ed è potenziata dalla connessione cellulare e dalle tecnologie di localizzazione GNSS. In caso di incidente, il sistema allerta automaticamente i centri di emergenza localizzati nelle vicinanze e rileva i dati che posso essere utili per coloro che rispondono alla chiamata. I servizi, inoltre, comprendono anche un panic button per i guidatori da utilizzare in caso di pericolo dovuto a crimini e reati.Dal momento che il settore automotive è focalizzato nello sviluppo di soluzioni particolarmente sicure e resistenti in grado mantenere  le auto connesse, il solido ATOP 3.5G abilitato per il servizio della piattaforma opera come elemento di sicurezza nell’esecuzione di operazioni in ambiente Java e fornisce sicurezza hardware integrata per l’affidabilità della gestione e l’integrità dei dati. L’architettura dell’ATOP consente una comunicazione end-to-end  e l’esecuzione dei servizi sicure.

Commenta