Ricambi auto

Sinergie tra F1 e sviluppo vetture stradali

In Formula 1 le prestazioni sono tutto. In base alle nuove regolamentazioni in vigore nel 2014, solo la massima efficienza consente di ottenere i tempi migliori. Una sfida che ha coinvolto da subito il settore sviluppo vetture stradali della Stella. Mentre il team Mercedes Amg Petronas continua a imporsi nella stagione 2014 i tecnici di Brackley e Stoccarda sviluppano strategie sempre più efficaci e vincenti.  “Spesso ci viene chiesto se vi sia effettivamente un trasferimento di competenze tecnologiche tra il settore corse e quello delle vetture da strada. La risposta è assolutamente sì. Ma il processo che si verifica è molto più complesso e non comporta solamente il trasferire particolari meccanici da una vettura all’altra”, spiega Paddy Lowe, executive director (technical) di Mercedes Amg Petronas. “Ci sono esempi di trasferimento diretto delle tecnologie utilizzate, come la tecnologia nanoslide adoperata per rivestire le superfici di scorrimento dei cilindri, o indiretto, in cui la F1 serve come laboratorio di ricerca per sviluppare nuove soluzioni e mostrare al mondo le possibilità esistenti”. “Tecnologie come l’iniezione diretta di carburante hanno trovato applicazione nella produzione di serie grazie alle Frecce d’Argento degli anni Cinquanta dello scorso secolo”, evidenzia il professore Thomas Weber, membro del Consiglio direttivo Daimler, responsabile della Divisione Ricerca del Gruppo e responsabile del Settore Progettazione e Sviluppo di Mercedes-Benz Cars. “Oggi – continua - le sfide e le complessità che la F1 ha di fronte sono abbastanza simili a quelle con cui ci misuriamo per la progettazione e lo sviluppo di vetture da strada di tipo avanzato, come la S 500 Plug in Hybrid, che richiedono di traslare l’efficienza in prestazioni di livello superiore”. Prima di entrare nel mondo della Formula 1 nel 2010, Mercedes-Benz era principalmente impegnata investendo in tecnologia e sviluppo. Mentre il team prendeva forma, mirando alla massima competitività, aveva inizio una sfida tecnologica per il 2014 in cui il know-how e l’esperienza di engineering della Stella avrebbero ricoperto un ruolo decisivo, compiendo un intero percorso di sviluppo a partire dalla produzione del Kers (2009), primo approccio ai sistemi ibridi in F1, fino alle vetture di produzione (Amg Sls Electric Drive) e ad una F1 completamente ibrida nel 2014 (W05 Hybrid). La partecipazione a progetti, come il sistema Kers, si rivelò di massima importanza per fare esperienza all’interno dell’azienda. 

Commenta