Ricambi auto

Schaeffler ospita la forza vendita di Aldo Romeo nello stabilimento tedesco

Nello stabilimento LuK di Bühl, Schaeffler ha ospitato la forza vendita di Aldo Romeo: una vera e propria potenza del settore della distribuzione di ricambi per il settore automotive e soprattutto un partner affidabile e imprescindibile per il Gruppo. Durante la visita, che si è svolta lo scorso mese di aprile, la forza vendita di Aldo Romeo ha potuto approfondire la conoscenza dei prodotti LuK, con particolare attenzione alla frizione autoregolante SAC (Self Adjusting Clutch): il dispositivo in grado di compensare in modo ottimale l’usura del disco frizione e garantire, allo stesso tempo, maggiore comfort di guida. La produzione in serie di questo dispositivo è iniziata nel 1995. Da allora, la frizione autoregolante SAC è stata utilizzata e si è affermata su una vasta categoria di veicoli, tra i quali quelli con motori potenti, poiché caratterizzata da un azionamento che garantisce notevole comfort.

Come conclusione del tour organizzato da Schaeffler (produttore nel settore dei cuscinetti volventi e dei prodotti lineari, e noto fornitore per l'industria automobilistica di prodotti di elevata precisione e sistemi per motori, trasmissioni e applicazioni per i telai), gli ospiti hanno potuto vivere un’esperienza unica visitando il museo Mercedes-Benz di Stoccarda. L’unico al mondo in grado di ripercorrere 126 anni di storia dell’industria automobilistica, dai primissimi autoveicoli alle sperimentazioni per la mobilità del futuro, con particolare attenzione al marchio Mercedes.

Le esigenze e le aspettative del Cliente sono un aspetto fondamentale della nostra visione aziendale”, ha affermato Roberto Porta, automotive aftermarket director di Schaeffler Automotive Aftermarket. “Siamo estremamente contenti – ha concluso- che questo incontro sia servito a consolidare un rapporto professionale e personale con imembri dei team Aldo Romeo. Siamo altresì convinti che questo viaggio abbia posto le basi per una ancor più proficua collaborazione”.

Commenta