Ricambi auto

Ricambi online: la formula vincente di Start and Stop

Il settore dei ricambi d’auto punta sul commercio elettronico. Gli ultimi studi confermano un ruolo sempre più marcato per le tecniche di vendite online funzionali a raggiungere in tempi brevi un ampio target di professionisti e appassionati d’auto senza dubbio maggiore, numericamente parlando, rispetto ai canali relazionali offerti dagli strumenti offline. A coglierne le potenzialità è la Start and Stop Srl. L’azienda campana  per i numeri che vanta può essere a tutti gli effetti una best practice di successo. Ha saputo, infatti, mettere insieme i migliori esperti del ricambio auto, dando vita ad uno shop online  in grado di offrire ai suoi clienti una vastissima gamma di prodotti dei migliori brand (300 marchi). Il portfolio copre praticamente dall’a alla z l’intera componentistica automotive. E il tutto si traduce in 470mila articoli presenti nel catalogo digitale, suddivisi in più di 40 reparti con relative sottocategorie. Dai meccanici, agli elettrauti fino ai carrozzieri e a chi vende accessori: questo il pubblico che ogni giorno si interfaccia e dialoga con la piattaforma web Start and Stop. “Offriamo – spiega Ciro Licastro, general manager -  un service veloce, sicuro e dalla buona combinazione qualità-prezzo”. Altro vantaggio competitivo corre sul filo della customer care. “Assistiamo – prosegue – la nostra clientela in ogni step dell’ordine dell’acquisto fino alla fase di consegna”. “Un negozio online come il nostro – evidenzia Licastro – ti permette di azzerare le spese della logistica e non avere rimanenze in giacenza. Questo è un altro nostro plus. Inoltre le potenzialità della rete ti consentono di allargare esponenzialmente il raggio d’azione di business rispetto a una tradizionale vendita al banco”. Che però se strutturata bene può dare ancora i suoi frutti.  Su questo fronte, l’azienda ha dato vita anche a una vincente formula di franchising by Start and Stop. Al momento il network, che conta 4 punti vendita tra la Campania e l’Emilia-Romagna (e altri 2 di prossima apertura), offre diversi punti di forza. Tra cui: un investimento iniziale su misura, marginalità costante e garantita, nessuna rimanenza finale, un team interno che aiuterà il partner creando un progetto ad hoc per il singolo network. Ed ancora formazione iniziale e aggiornamenti tecnici/commerciali periodici, prezzo netto special (svincolo dall’obbligo di acquisto di quantità multiple per ottenere il miglior prezzo) e  assegnazione della propria zona commerciale in esclusiva. “La mission – conclude Licastro – è quella di allargare il gruppo di acquisto arrivando a dieci franchising, crescendo parallelamente in termini di fatturato. L’aftermarket automotive è un settore anticiclico che vive di grande vitalità e di interessanti prospettive di sviluppo”.

 

Stefano Belfiore

Commenta