Ricambi auto

Öhlins, ecco le novità per l’anno in corso

È il brand numero uno per quanto riguarda la progettazione, lo sviluppo e la produzione di sospensioni per moto, auto e recentemente anche bici, in grado di soddisfare le esigenze dei clienti aftermarket, OEM e del comparto motori con oltre 300 titoli guadagnati nel corso di una storia trentennale. E ora, Öhlins entra nel 2017 puntando molto sul TTX, il rivoluzionario sistema idraulico interno presentato già negli scorsi mesi.

La collaborazione con la Ferrari

Questo interessante kit trova applicazione anche sul marchio d’auto più famoso del mondo: la Andreani Group ha infatti realizzato un kit Öhlins dedicato alle Ferrari F40, che consente di sfruttare le altissime prestazioni di questo modello in grande sicurezza. Per la precisione, l’impianto impiega gli ammortizzatori Öhlins dotati dell’esclusiva tecnologia Öhlins TTX a stelo passante regolabili a quattro vie (che consente la compressione ed estensione sia alle alte che alle basse velocità), adottando nel contempo una valvola blow-off regolabile per la gestione dei picchi di pressione che, secondo gli annunci, migliora la guidabilità e il comfort anche sui terreni più sconnessi.

Migliorare la Ferrari si può

Inoltre, i tecnici dell’azienda spiegano che questo kit non richiede modifiche alla vettura, essendo fornito in configurazione plug-in, e soprattutto permette di copiare meglio l’asfalto su cui si marcia, con evidenti vantaggi in fase di trazione, frenata, inserimento e percorrenza curve. Tutto merito della sofisticata idraulica di ultima generazione con cui è stato sviluppato, che consente al kit Öhlins F40 di produrre un maggior feeling con la vettura e un piacere di guida che solo una Ferrari può offrire.

Passione cross

Novità anche per gli appassionati di motocross, che possono orientarsi su Öhlins Flow, ammortizzatore fuoristrada TTX progettato per garantire migliori performance in termini di trazione e stabilità. Si tratta di una versione aggiornata dei modelli predecessori, di cui sfrutta la tecnologia TTX a doppio tubo che però ora risulta abbinato a un inedito ed evoluto sistema di valvole, capaci di gestire un notevole e veloce volume di flusso d’olio. Differenti anche il pistone da 46 mm, lo stelo con trattamento superficiale, la regolazione HSC su tre livelli e quella del ritorno; in generale, l’ammortizzatore risulta più leggero e meno complesso rispetto ai precedenti, e promette un’ottima progressione in tutte le condizioni d’uso. Il kit viene proposto completo di molla, che può essere regolata e modificata in funzione del peso del pilota.

Si rafforza il legame con Yamaha

 Per chi invece possiede e guida una Yamaha le soluzioni sono sempre tante, come è possibile vedere anche sulla pagina del rivenditore online Omnia Racing dedicata proprio ai prodotti Öhlins: ad ampliare la gamma sono anche le nuove proposte di forcelle e monoammortizzatori per i modelli principali della Casa giapponese, e in particolare il nuovo range di cartucce per forcella e i kit molle, che si aggiungono a una selezione di ammortizzatori per i modelli più popolari di Hyper Naked, Sportive e Sport Touring del Tridente nipponico.

Per il 2017 iniziato da poche settimane, poi, il catalogo di Öhlins, sia sul versante forcelle che su quello mono, include anche componenti per le moto Yamaha YZF-R1, YZF-R6 e MT-10, a cui offrono il solito apporto migliorativo in termini di performance e stabilità.

Torniamo alle auto

 Raddoppiamo nuovamente le nuove per concludere con un altro prodotto targato Öhlins, ovvero le soluzioni dedicate alla Mitsubishi Lancer Evo 7, 8 e 9. Il kit comprende quattro ammortizzatori Ohlins Road&Track dalla taratura specifica, e si completa con molle con carico maggiorato (anteriore 120 N/mm e posteriore 100 N/mm), piastre camber regolabili e un pacchetto di barre anch’esse regolabili.

Informazione sponsorizzata

 

Commenta