Ricambi auto

New Kia Optima

La nuova Kia Optima, nella versione dedicata ai mercati europei, sarà presentata in anteprima il prossimo 15 settembre al Salone di Francoforte. Funzionale e allo stesso tempo sportiveggiante, la nuova Optima è leggermente più lunga, più alta e più larga. Analizziamo le principali dotazioni di serie.

 

 

Scocca il 50% più robusta

 

La nuova Optima vanta una scocca progettata con le soluzioni più moderne e con l'utilizzo molto esteso di materiali ad alta resistenza a beneficio della robustezza e della sicurezza in caso d'urto. Il progresso riguarda sia la sicurezza passiva sia quella attiva con l'adozione di soluzioni e dispositivi che permetteranno di ottenere la classificazione a 5 stelle nei test Gli acciai speciali sono utilizzati in particolare per inforzare i montanti, i longheroni laterali, il tetto, il pavimento, i passaruota anteriori e la paratia posteriore, aumentando così la resistenza strutturale complessiva. Per migliorare la sicurezza passiva il numero di airbag è salito a 7 e la Optima dispone di serie di airbag anteriori, per le ginocchia del guidatore, laterali e a tendina,

 

Impegno totale per la riduzione delle rumorosità

 

Il miglioramento del comfort di bordo della nuova Optima passa attraverso un complesso lavoro in profondità per la riduzione di tutti gli elementi di disturbo. Fra le innovazioni più importanti l'adozione di una più ampia copertura del pavimento e migliori guarnizioni dei cristalli, che riducono il fruscio del 2 per cento e migliorano l'aerodinamica complessiva, con ulteriori vantaggi sul consumo di carburante. Il migliore isolamento della plancia, assieme agli interventi migliorativi sui motori, ha abbassato il livello di rumorosità nell'abitacolo del 4 per cento. Interventi sugli elementi delle sospensioni e sui supporti elastici hanno ulteriormente ridotto la trasmissione di rumori e vibrazioni attraverso il pavimento e lo sterzo.

 

Più agile e silenziosa, anche con sospensioni a controllo elettronico

 

Il miglioramento delle caratteristiche di guida è stata una delle priorità dei tecnici Kia, con l'obiettivo di porsi ai vertici della categoria per comfort e stabilità, unendo l'agilità e la tenuta di strada che i clienti si aspettano da una berlina sportiva. Le sospensioni a quattro ruote indipendenti sono disposte ai vertici del nuovo pianale per il miglior comportamento sulle irregolarità. L'avantreno è montato su quattro supporti anziché due e i cuscinetti sono stati maggiorati per aumentare la rigidezza laterale. Fra le conseguenze anche la migliore risposta dello sterzo, una superiore trazione e il comportamento ottimale della sospensione sui sobbalzi.

 

 

 

Una motorizzazione diesel, in attesa della versione ibrida

 

Il rinnovato diesel 1700 CRDi (omologato Euro6) vanta eccezionali prestazioni con consumi ridotti. La potenza è ora di 141 CV con una coppia massima di 340 Nm e sono migliorate la risposta e ridotta la rumorosità; le emissioni di CO2 sono state ridotte del 14% fino a 110 gr/km. Il turbocompressore a geometria variabile dispone di un attuatore a gestione elettronica che migliora la prontezza ai comandi dell'acceleratore e la coppia a basso regime; il valore massimo è ora disponibile da 1750 a 2500 giri/min per una migliore guidabilità. Fra le innovazioni il rivestimento antiattrito dei pistoni e il nuovo meccanismo di distribuzione che riduce la rumorosità. Ulteriori motorizzazioni sono attualmente in fasi di sviluppo e si aggiungeranno alla gamma in futuro; fra di esse la soluzioni ibrida plug-in ad alta efficienza con batterie ricaricabili, la cui produzione verrà avviata il prossimo anno.

 

Automatico DCT a sette marce per consumi ridotti

 

La versione automatica della nuova Optima dispone del modernissimo cambio a doppia frizione (DCT) a sette rapporti, già adottato nella gamma cee'd e in questo caso abbinato alla motorizzazione diesel 1700 CRDi. Il nuovo cambio Kia DCT è stato sviluppato per gestire la coppia elevata del turbodiesel e messo a punto in modo da offrire un feeling sportivo quando utilizzato in modalità manuale-sequenziale e la massima fluidità in modalità totalmente automatica.

Commenta