Ricambi auto

Le auto di media cilindrata spopolano in Italia

Crescono le preferenze anche per risparmiare sui costi della manutenzioneAuto di cilindrata media. Questa la fisionomia del parco circolante in Italia. A scattarne la fotografia è l’Osservatorio Autopromotec sulla base dei dati Aci aggiornati alla fine del 2018. Nel nostro Paese, la metà delle automobili che compongono il parco circolante ha una cilindrata compresa tra 1.201 e 1.600 cc.  Tra il 2013 e il 2018 il numero delle vetture circolanti con motore di media cilindrata è schizzato da 16.506.615 a 19.450.709 unità (+17,8%). Parliamo di una crescita pari al  5,3 per cento in 6 anni di quota sul totale del parco circolante. Due i motivi di questo fenomeno. Secondo i ricercatori: in primis la  ripresa, se pur ancora bassa, dei redditi delle famiglie che ha spinto una parte di queste ad orientare le preferenze di acquisto dalle vetture piccole ed utilitarie verso il segmento 1.201-1.600 cc. Il secondo motivi è da ricercarsi nella tendenza da parte degli italiani è quella di scegliere automobili con potenza e dimensioni ridotte per di risparmiare sui costi di gestione e manutenzione e anche di ridurre l’impatto ambientale.

Commenta