Ricambi auto

La teleassistenza h24 ‘Follow Me’ vince il premio innovazione gestionale

Una 'scatola nera' all'interno dell'auto per una teleassistenza h24. E' questa l'idea alla base del progetto 'Follow me' del gruppo Malvestiti di Varese, vincitore del premio per l'innovazione gestionale 2014 assegnato all'Automotive Dealer Day in di Veronafiere. Il riconoscimento di Quintegia e InterAutoNews con il sostegno di Findomestic è riservato al concessionario che ha saputo maggiormente distinguersi nell'introduzione di processi e soluzioni gestionali innovativi.
Nato con lo scopo di creare regolari momenti di contatto con il cliente e la conseguente fidelizzazione, 'Follow me' è un apparecchio di telemetria al servizio del cliente in grado di rilevare situazioni d'emergenza, come incidenti e allarmi diagnostici, e indicare possibili soluzioni. Ma allo stesso tempo, uno strumento a disposizione della concessionaria per implementare le azioni di customer management (in base alla percorrenza chilometrica della vettura), riducendo il tasso di abbandono in officina. Oggi viene installato su tutte le automobili nuove e usate della concessionaria, aprendo in questo modo la possibilità di ricontattare telefonicamente i clienti per tutto il tempo di utilizzo delle 4 ruote. Un contatto continuato che permetterebbe di mantenere e fidelizzare il cliente nel lungo termine, con notevoli vantaggi sui tagliandi per veicoli nuovi e usati. Secondo le analisi del gruppo Malvestiti, infatti, se l'utile aggiuntivo previsto grazie a 'Follow me' nei primi 4 anni di attività per i tagliandi di veicoli usati è pari a 68.400 euro, quello per i tagliandi di auto nuove andrebbe oltre i 94mila euro in 5 anni. Considerando poi ulteriori attività (come sostituzione pneumatici, revisioni, controlli vari) l'utile aggiuntivo potrebbe raggiungere quasi 800mila euro in 8 anni. La stessa differenza percentuale tra la customer retention attuale e quella con 'Follow me' mostra notevoli rimbalzi positivi sui tagliandi: per i veicoli nuovi si va dal 57,4 al 90 per cebti nel 1° anno e dal 29,4 al 65 per cento nel 5° anno. Per le auto usate invece si passa dal 33 al 70 per cento in 2 anni e dal 16 al 50 per cento in 3-4 anni. Per Tommaso Bortolomiol, manager di Quintegia: "La scelta di premiare il gruppo Malvestiti dimostra che oggi più mai è necessario che le aziende ricorrano a soluzioni innovative per affrontare le difficoltà del comparto automotive e allo stesso tempo essere competitive sul mercato".

Commenta