Ricambi auto

Il ricambio d’auto si acquista online

Mancanza di liquidità, portafogli che si assottigliano e consumi che si riducono. O meglio che si modificano. La crisi economica impatta anche sul mondo dell’aftermarket automotive, trasformando le logiche di spesa per la manutenzione della propria vettura. Il tutto all’insegna del risparmio. Come? Attraverso il web. Sembra questo l’atteggiamento, sempre più in voga, che gli italiani stanno assumendo. Il dato si evince da un recente studio fatto da www.autozona.it, operante in Italia nella distribuzione di ricambi auto online. Acquistare via internet vuol dire risparmiare fino al 50 per cento sul costo dei ricambi. Una bella cifra visto i tempi che corrono. Ma non è tutto positivo come sembra.  L’indagine infatti evidenzia che il 43 per cento degli automobilisti, che avrebbe voluto acquistare i ricambi, non l’ha fatto perché pensa che il meccanico non sia disponibile a montarli, il 28 per cento ha paura di sbagliare nella scelta del pezzo, il 21 per cento crede che non c’è una sufficiente differenza di prezzo che giustifichi l’attesa ed il rischio di errore. Mentre il restante 17 per cento non si fida di comprare online. Di contro, seppur si manifesti una sorta di diffidenza nell’acquisto web (francesi e tedeschi già hanno una propensione maggiore rispetto alla nostra), il 44 per cento degli utenti adopera internet come canale informativo per sapere disponibilità e prezzi dei ricambi non originali prima di fare un acquisto in un negozio di autoricambi. Meglio, allora, montarli nel proprio garage o rivolgersi ad un’autofficina? La risposta va cercata nell’esperienza. 

Commenta