Ricambi auto

Herth+Buss punta all’Italia

Herth+Buss si appresta a tagliare un importante traguardo aziendale. Il prossimo anno, infatti, lo specialista tedesco di ricambi asiatici ed elettrici compirà 90 anni di storia. Un significativo risultato per l’impresa, con sede  a Heusenstamm,  che oggi è un top player nel segmento dell’elettronica e nel settore delle parti soggette ad usura dei veicoli asiatici. “Simili traguardi – fanno sapere dall’azienda - si raggiungono unicamente attraverso una costante attenzione alle regole fondamentali di un’impresa: frequente aggiornamento gamme prodotti, continua ricerca della massima qualità, estrema efficienza e competitività, cura per il cliente”. Un percorso di crescita che non finisce qui.  Herth+Buss è intenzionata, infatti, ad allargare maggiormente le sue attività di distribuzione. Dopo averne avviate in Belgio, Francia e Gran Bretagna, ora si punta al mercato italiano che, secondo tutti i più recenti studi internazionali, rimane tra i più importanti e vivaci aree d’affari d’Europa. Per questo, dallo scorso ottobre, l’azienda tedesca ha nominato responsabile del progetto Davide Busetto che vanta una ventennale presenza nell'IAM nazionale. Degno di nota il suo curriculum professionale con alle alle spalle una lunga esperienza prima nel marketing nei ricambi elettrici e poi, in questi ultimi anni, nelle vendite come responsabile commerciale proprio nel segmento dei ricambi per veicoli.

Commenta