Ricambi auto

Gamma Suzuki con cambio automatico

La tradizione Suzuki nell’ambito dei cambi automatici ha origini lontane, fedele al suo ruolo di avanguardia tecnologica nel settore, Suzuki propose nel 1988 VITARA prima generazione anche in versione dotata di cambio automatico, in anticipo sui tempi rispetto alla crescente diffusione di questa tipologia di trasmissioni avvenuta in seguito in Italia e in Europa. Si trattava di una trasmissione a quattro rapporti con convertitore di coppia abbinata a un propulsore 1.6 quattro cilindri 8 valvole, affiancando nella proposta il cambio manuale. Le applicazioni Suzuki della trasmissione automatica sulla gamma proseguirono il loro sviluppo su numerosi modelli Suzuki, fornendo al Cliente un’opzione tanto pratica quanto esclusiva. A partire da VITARA,  dalla city car CELERIO, passando per la compatta SWIFT e il 4x4 duro e puro JIMNY fino al crossover S-CROSS, il traguardo raggiunto oggi è quello di un’intera gamma disponibile anche con cambio automatico, con scelte tecniche orientate a offrire al guidatore la migliore tecnologia disponibile e garantendo il massimo del comfort e del piacere di guida in ogni segmento. Nel mercato italiano, l’incidenza delle trasmissioni automatiche nelle vendite del 2013 (ultimi dati ufficiali disponibili) indica un 14,9 per cento largamente inferiore al potenziale. La trasmissione automatica sconta gli effetti di un’immagine di costi di acquisto superiori, di manutenzione complessa e alti consumi: luoghi comuni in gran parte superati da una offerta moderna come quella della gamma Suzuki che impiega tecnologie evolute, capaci di esaltare il comfort e il dinamismo delle auto senza incidere sull’efficienza.

Commenta