Ricambi auto

Ford accelera lo sviluppo di tecnologie industriali per la produzione di componenti in fibra di carbonio

Ford ha avviato una partnership con DowAksa. Una joint venture 50/50 tra la Dow Chemical Company e la Aksa Akrilik Kimya Sanayii A.Ş. per accelerare la ricerca e lo sviluppo di tecnologie industriali avanzate e innovative per la produzione di componenti in fibra di carbonio. L’obiettivo della ricerca è trasformare i processi di lavorazione dei componenti in fibra di carbonio passando da una dimensione artigianale a una produzione industriale di volume. Il tutto per ridurre il peso dei veicoli anche del 50 per cento e incrementare l’efficienza senza ridurre la resistenza. Le fibre di carbonio e i materiali compositi sono già utilizzati a bordo delle auto da corsa e per gli aerei grazie alla straordinaria resistenza e al peso estremamente ridotto. Possono essere utilizzati per creare componenti con caratteristiche specifiche, come il livello di flessibilità, a seconda delle applicazioni. A Detroit, l’Ovale Blu, lo scorso mese di gennaio, ha svelato la nuova Ford GT: una supercar che fa largo utilizzo di materiali compositi e di fibra di carbonio, per garantire pesi ridotti e un’accelerazione fuori dall’ordinario. Grazie all’applicazione di questi materiali, la Ford GT garantirà uno dei migliori rapporti peso-potenza di sempre per un’auto di produzione. Ford ha già mostrato, inoltre un prototipo ultraleggero della Fusion, la gemella americana della nuova Mondeo. Il prototipo utilizza carbonio, alluminio, magnesio e acciaio al boro per ridurre il peso del 25 per cento, rendendolo analogo a quello della Fiesta. Le tecnologie innovative utilizzate a bordo della Ford GT potranno un domani essere implementate su larga scala per ridurre il peso dei modelli di volume.

Commenta