Ricambi auto

Post-vendita, c’è un altro colosso: è tempo di ZF Aftermarket

E’ ufficialmente nata. ZF Aftermarket è la neo realtà nel mercato dei ricambi e dell'assistenza tecnica per il settore automotive. Va, dunque, in porto positivamente la joint venture tra ZF Friedrichshafen AG e TRW Automotive: segno di quanto sia importante e strategico il business dell’aftermarket. La nuova divisione, tecnologicamente all’avanguardia e entrata in operatività il primo gennaio di quest’anno, si pone come secondo  fornitore di ricambi, servizi e soluzioni nel mercato globale dei ricambi e dell'assistenza tecnica per il comparto automotive. Gli obiettivi sono chiari. Così come evidenzia Neil Fryer, direttore commerciale di ZF Aftermarket: “Con la nuova divisione ZF sosterremo lo sviluppo a livello mondiale di soluzioni di sistema, così come la guida della crescita del post-vendita. L’operazione testimonia ulteriormente come la logica di sistema sia un fattore determinante per spiccare il volo nell’universo dell’aftermarket automobilistico in cui numerosi sono gli esempi di partenariato industriale suggellati per imprimere, in particolar modo, maggiore forza al canale della distribuzione.

 

ZF Aftermarket: i numeri

Con 8.000 dipendenti in 120 sedi globali e una rete forte di 650 partner di assistenza in tutto il mondo, ZF Aftermarket è organizzata in modo ottimale per essere il fornitore unico e preferito dei suoi clienti.

 

Gamma eccellente con applicazioni su vasta scala

La mission è quella di fornire soluzioni e know-how sui componenti  del settore post-vendita automotive con i marchi di prodotto Sachs, Lemförder, TRW, Boge e Openmatics, incluse trasmissioni e relativi componenti, assali, sistemi sterzanti e differenziali, componenti dello chassis, ammortizzatori, freni a disco, freni a tamburo e sistemi di attuazione  nonché componenti dello sterzo e della trasmissione, oltre a componenti in gomma-metallo. 

Commenta