Mondo

Pakistan: emerge un’isola dopo un tremendo terremoto

isola

Sta facendo il giro del mondo una delle notizie più rare in assoluto che si possano leggere. Che ci siano forti terremoti, tsunami e cicloni, oramai a causa delle precarie e modificate condizioni atmosferiche, ne siamo quasi abituati. Ma leggere che un terremoto abbia fatto affiorare un’isola a 600 chilometri dalla costa, dove prima c'era solo il mare, è davvero un evento rarissimo. Questo è ciò che è accaduto in Pakistan. Una piccola isola, larga forse 100 metri e alta tra i 4 e gli 8, sarebbe mersa nelle acque del mare arabico, al largo del Pakistan. Il fenomeno geologico potrebbe essere legato al terremoto di magnitudo 7.8 che ha provocato centinaia di morti nel Paese del Sud Est asiatico. L'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia però smentisce la notizia che è apparsa sui media di tutto il mondo ed è stata riportata da diversi utenti di Twitter. Il dott. Valensise, dirigente di ricerca di questo istituto, ritiene "altamente improbabile la nascita di una nuova isola a seguito di un terremoto". Secondo il vice ispettore della polizia di Gwadar, Moazzam Jah, la terra che è affiorata dalla superficie del mare è alta da sei a dieci metri e si trova a poca distanza dalla costa in una zona chiamata "Jhanda". Secondo gli esperti, si tratta di un fenomeno raro causato molto probabilmente dalla rottura di una importante faglia di 200 chilometri che va dalla regione montuosa e desertica del Baluchistan fino all'Oceano Indiano. Si attendono sviluppi.


FONTE: tgcom24.it
 

Commenta