Mondo

La nuova campagna contro il cancro al seno diventa social

In quest’ultimo mese vi sarà capitato di leggere frasi strane sui profili delle amiche donne? Vi sarà capitato di leggere “ Io parto un mese per Miami”, “ Io vado per una settimana a Londra” e così via? Ebbene, non sono tutte impazzite ma partecipano alla campagna social per la prevenzione del cancro al seno. Un piccolo innocente scherzo sul social network che sfrutta semplicemente le strategie di marketing più elementari: destare curiosità per avere attenzione anche dai più distratti. Il gioco consisteva nello scrivere sul proprio stato il mese ed il giorno di nascita collegandolo (il mese) ad un Paese o ad una città e il giorno di nascita ai mesi di permanenza della destinazione. Semplicissimo no! Il giochino ha destato curiosità e voglia di indagare, ci sono stati migliaia di “commenti” ai post di chi ha aderito. Era proprio quello che si intendeva fare: “Stuzzicare l’interesse” come l’anno scorso quando lo scherzo consisteva nello scrivere il colore del reggiseno sulla propria bacheca. Il mese di ottobre è il mese della prevenzione dei tumori al seno, organizzato dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, l’unico ente pubblico italiano che, da oltre 80 anni, si impegna nella diffusione di una corretta cultura della prevenzione oncologica. Così anche quest’anno su Facebook le bacheche delle “ragazze” si sono riempite di annunci di partenza. Ancora una volta marketing e social si sono rivelati validissimi strumenti di comunicazione.


FONTE: piueconomia.it
 

Commenta