Mondo

Biforcazione assiale: è nato anche un maialino con due teste

Non è un segno divino di qualche divinità esotica o un demone che si manifesta sulla terra. Avere due teste, un occhio, un solo corpo o più mani fa parte della natura. O per meglio dire di un “errore della natura”. Ed è così che ci ritroviamo a parlare di casi come quello di uno squalo o di un maialino con due teste. Lo “sdoppiamento” anatomico, se pur molto raro, è un fenomeno che la scienza conosce e definisce con il termine di biforcazione assiale, ovvero una malformazione dell’apparato morfologico di un tessuto o di un organo durante la fase embrionale.

 

Per capire il meccanismo si potrebbe pensare ai gemelli siamesi i quali si formano da un medesimo embrione e durante le fasi della gestazione si separano tardivamente definendosi in due entità distinte ma non del tutto separate. Se per qualche ragione congenita o causa esterna il processo di separazione viene, dunque, interrotto o ritardato, si generano stupefacenti casi di animali o persone dotate di troppi organi, parti del corpo in più o porzioni anatomiche in comune. La maggior parte delle creature affette da biforcazione assiale muore nelle prime ore di vita o molto precocemente. Nel 75 per cento dei casi succede a causa dell’incompatibilità degli organi sdoppiati o per la deformazione degli organi interni.

 

Questo è ciò che è successo anche nel Golfo del Messico. Un pescatore ha catturato uno squalo contenente due feti: uno di questi aveva due teste. Portato all’università dello Stato del Michigan si è scoperto che oltre ad avere due teste, il feto era dotato anche di due cuori e due stomaci ben distinti che andavano ad unirsi in un’unica coda. Gli studiosi hanno affermato che questa è stata la prima volta in cui un tale scherzo della natura si sia riscontrato su un esemplare di questa specie. Il piccolo squalo è morto subito dopo essere stato estratto dalla madre, anch’essa senza vita da poco tempo.

 

Caso analogo è avvenuto in Cina. In un paesino dello Jiangxi è stato salvato un maialino molto raro. Oltre ad avere due teste, il piccolo è dotato di due orecchie, due musi, due bocche e tre occhi, in quanto uno di questi è condiviso da entrambe le teste. Per i ricercatori le sorti del tenero animale non saranno delle migliori, avrà vita breve. Per i serpenti, invece, è tutta un’altra storia. Reggono più a lungo la convivenza di due corpi. I serpenti, in virtù della loro morfologia anatomica piuttosto semplice, sono gli animali più soggetti a questo tipo di malformazioni. Nel 2007, nello Zoo di San Diego, divenne celebre il caso di Thelma e Louise, serpenti muniti di due teste indipendenti attaccate allo stesso corpo. I serpenti diedero alla luce 15 figli, perfettamente normali, prima di morire.


FONTE: wakeupnews.eu

 

Video sulla biforcazione assiale: Inforicambi TV

Commenta