Lavoro ed Economia

Magneti Marelli è “OK Stage”

Magneti Marelli entra nel selezionato network di aziende che rispondono  a precisi requisiti di tutela e formazione degli stagisti, istituito dalla “Repubblica degli Stagisti”.  La Repubblica degli Stagisti è un’iniziativa editoriale e una testata giornalistica nata nel 2009 che, nel corso degli anni, è diventata il punto di riferimento nazionale  sulla tematica degli stage. La testata si pone l’obiettivo principale di individuare i punti di incontro fra studenti, laureandi, neo-laureati e il mondo delle imprese, attraverso l’utilizzo dello strumento dello stage. I requisiti richiesti alle aziende per entrare a far parte del network della Repubblica degli Stagisti, sono, fra gli altri, assicurare un rimborso adeguato al livello di specializzazione,  rendere pubblico il numero degli stagisti e la percentuale di giovani che a fine esperienza vengono integrati all’interno dell’azienda.  Nell’ambito dell’adesione di Magneti Marelli al suo network, la Repubblica degli Stagisti ha assegnato all’azienda anche il Bollino «OK Stage» per il 2015. “OK Stage” è un riconoscimento che viene conferito a quelle aziende del network che dichiarano, oltre al rispetto della Carta dei diritti dello stagista, un tasso di assunzione al termine dello stage almeno del 30 per cento, ovvero quasi tre volte superiore alla media nazionale del 12 per cento. Nel 2014, anno di riferimento per il Bollino OK Stage 2015, solo in Italia, sono stati 210 gli stagisti (di cui 46 curriculari) che hanno potuto approfondire all’interno di Magneti Marelli le loro competenze professionali in tutti gli ambiti nei quali l’azienda è impegnata. Di questi, il 55% è stato assunto al termine dello stage.  “In Magneti Marelli – spiega Stefano Facchetti, Head of People and Organization Development di Magneti Marelli – sono oltre duecento ogni anno i giovani che entrano in azienda per uno stage. Una risorsa importante, e per noi una grande opportunità per conoscerli in modo approfondito dando loro la possibilità di essere inseriti in un ambiente dinamico e in continua evoluzione”.  Rilevanti i numeri dello scorso anno in ambito occupazionale.Negli 2014 Magneti Marelli, in Italia, ha assunto oltre 400 persone di cui oltre 200 in ambito Ricerca e Sviluppo per le tecnologie più all’avanguardia in ambito elettronico, lighting e powertrain.

Commenta