Lavoro ed Economia

Il coworking oggi si cerca con un’App

In un’economia basata sul concetto dello sharing (condivisione), il coworking risulta essere un fenomeno che prende sempre più piede in Italia. La possibilità di affittare a prezzi contenuti una scrivania (con annessi servizi) e soprattutto la possibilità di creare networking con gli altri professionisti, rendono la formula del coworking attualmente vincente e in fase di espansione. In Italia, i numeri parlano di un fenomeno in grande evoluzione e movimento che nasce nelle grandi metropoli (Milano, Roma, Torino) per poi espandersi anche nei centri più piccoli. Uno spazio condiviso permette la contaminazione di idee fra i coworkers. Questo è il vero plus. Entrare in contatto con altri professionisti vuol dire creare rete dove rafforzare progetti in corso o far nascere nuove iniziative. Anche le istituzioni ne hanno compreso l’importanza e diversi sono i bandi pubblici che stimolano l’apertura di community sia orizzontali che verticali. Ma c’è di più. Oggi un coworking può essere ricercato anche tramite la rete. Ne è un esempio la soluzione di coworkingfor: un portale nazionale dove è possibile cercare la propria community georeferenziata su un database di 400 sedi sparse sullo Stivale. Un’idea che trova vita anche sugli smartphone con un’App dedicata disponibile sugli store di IOS e Android.

Commenta