Fiere ed eventi

CES di Las Vegas: voce e linguaggio per migliorare la guida di un’auto

L’era dell’Internet of Things è ormai un dato di fatto. Le previsioni dicono che  saranno oltre 33 miliardi i dispositivi connessi entro il 2020, un valore triplicato rispetto al totale dei dispositivi connessi nel 2014.  Nuance Communications, in occasione dell’edizione 2016 del CES di Las Vegas,  ha illustrato come la voce applicata alla conversazione e al linguaggio stiano modificando il modo in cui le persone interagiscono con le auto e con l’elettronica di consumo.
 

Durante l’ultimo anno, le interfacce vocali sono diventate un’aspettativa per i consumatori, aumentando la richiesta di specializzazione per i produttori di auto e di dispositivi, portando gli sviluppatori a differenziarsi meglio in un mercato sempre più competitivo. Il portfolio di tecnologia di Nuance è realizzato unicamente per rispondere a questa esigenza, con soluzioni pienamente personalizzabili per il fornitore e più personali per il consumatore.
 

Auto connesse

Il tema delle auto connesse rappresenta l’argomento più popolare e gettonato del CES 2016, con la partecipazione attiva di case automobilistiche leader di mercato e fornitori di prima categoria con le loro ultime innovazioni.

Con Dragon Drive, Nuance ha presentato come si riduce la complessità attraverso soluzioni automotive-grade pienamente integrate che semplificano il modo in cui i conducenti si interfacciano con i sistemi all’interno dell’automobile.

Commenta