Automotive

La mia patente di guida è valida all'estero?

Se viaggiamo con l’auto (nostra o a noleggio) all’estero è bene informarci sulla validità della nostra patente e sui documenti necessari per poter guidare.

La patente italiana è valida per guidare in tutti i Paesi dell’Unione Europea, nel resto dei Paesi europei (ad esclusione della Federazione Russa) e anche in diversi Paesi extra-europei. ACI ci consiglia di andare a vedere le informazioni dettagliante relative al paese d’interesse, lo si può fare sul sito Viaggiare Sicuri.

Per guidare nella maggior parte dei Paesi extra-europei, specifica sempre la guida ACI, è richiesto un permesso internazionale di guida che deve essere necessariamente accompagnato dalla patente nazionale in corso di validità.

Attualmente, le convenzioni internazionali prevedono due modelli di patente internazionale: il modello “Ginevra 1949” e il modello “Vienna 1968”., ed è possibile ottenerli anche in Italia, il primo ha validità 1 anno, il secondo 3 anni. Negli Stati Uniti, ad esempio, viene riconosciuta la validità soltanto alle patenti internazionali su modello “Ginevra 1949”. La richiesta per ricevere tali documenti deve essere presentata agli Uffici periferici del Dipartimento per i Trasporti Terrestri (DTT), serve compilare un modello specifico che è possibile trovare presso gli Uffici in questione. In ogni caso la modalità per presentare la richiesta è illustrata sul sito del Ministero dei trasporti.

Per poter avere conferma che il documento è valido si può consultare il sito Viaggiare Sicuri oppure contattare in maniera preventiva la rappresentanza diplomatico-consolare del Paese di destinazione.

  • Per poter guidare nei paesi non firmatari delle Convenzioni internazionali ratificate dall’Italia (di cui sopra), è necessario un permesso internazionale rilasciato dall’Ufficio Provinciale della Direzione Generale della Motorizzazione Civile del luogo di residenza del richiedente, con esibizione della patente di guida in corso di validità. L'elenco degli Uffici Provinciali della Motorizzazione Civile è consultabile qui: www.trasporti.gov.it
  • Se si va all’estero e si guida l’auto di qualcun altro è indispensabile una delega da parte del proprietario dei veicolo, con tanto di firma autenticata.
  • La carta verde invece è il certificato di assicurazione internazionale che permette ad un veicolo di circolare in un paese estero e che dimostra che l’assicurazione RCA di quest’ultimo sia in regola. I residenti in Italia possono facilmente richiederla alla propria compagnia assicurativa. Questo documento non è necessario negli stati appartenenti all’Unione (e anche in molti altri, per sapere in quali è possibile consultare il sito www.ucimi.it)
  • Il Carnet de Passages en Douane invece è un documento internazionale, obbligatorio in molti paesi del mondo, che serve ad importare veicoli privati e commerciali in regime di franchigia doganale e per un tempo limitato. Lo rilascia l’ACI, tramite diversi Automobile Club Provinciali.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito www.aci.it 

Costanza Tagliamonte

Commenta