Automotive

4.000 euro d’incentivo se compri un Ducato a metano

Vuoi un motivo in più per acquistare il Ducato a metano? Ecco che arrivano gli incentivi del Governo per i veicoli commerciali leggeri pari o superiori a 3,5 tonnellate ad alimentazione alternativa acquistati dalle imprese di trasporto merci conto terzi.

Il bonus per le Pmi

Chi compra un Ducato Metano (35 o 40 quintali) avrà diritto ad un contributo statale fino a 4.000 euro che, in caso di una Pmi, è maggiorato di un ulteriore 10 per cento.

Come accedere al contributo

Le domande per accedere ai contributi devono essere presentate dalle imprese di autotrasporto a partire dal 18 settembre 2017 ed entro il 15 aprile 2018, esclusivamente in via telematica, secondo le modalità che sono pubblicate da ieri sul sito web del Ministero delle Infrastrutture. L'ammontare delle risorse messe a disposizione corrisponde a 10,5 milioni di euro.

Il Ducato metano

Una buona risposta per qualunque esigenza professionale, come dimostrano le configurazioni furgoni (disponibili in 3 lunghezze, 3 altezze e versione Maxi) e cabinato con pianale (3 lunghezze e versione Maxi). Comune a tutte le varianti del best seller di Fiat Professional il propulsore da 3 litri, omologato Euro6, che sviluppa una potenza di 136 CV a 3500 giri/min e una coppia di 350 Nm a 1.500 giri/min. Nella configurazione furgone tetto basso, raggiunge una velocità massima di 159 km/h e registra consumi contenuti (8.6 kg/100 km di metano). Inoltre, grazie all'assenza di emissioni di particolato ed alle ridotte emissioni inquinanti, il ducato metano può accedere, a seconda delle specifiche normative comunali, alle "zone a traffico limitato" per motivi ambientali. Il ducato metano conferma quindi la costante attenzione di FCA alle tematiche ambientali attraverso la ricerca e lo sviluppo di soluzioni concrete per migliorare le prestazioni e ridurre i consumi coniugando sostenibilità ecologica ed economica.  Inoltre, i veicoli OEM, le auto di primo impianto, quelle che vengono assemblate nella fabbrica già provviste delle modifiche all'autotelaio realizzate da una tecnologia dedicata, sono soggetti alle prove di crash e di emissioni al pari dei veicoli convenzionali e vantano i massimi standard di comfort e sicurezza.

 

Commenta