Accessori e tecnologia

Ecco perché l’iPhone si chiama così

Ha letteralmente rivoluzionato il concetto di telefono, rendendolo un dispositivo intelligente e intuitivo. E’ l’iPhone della Apple. La casa di Cupertino è stata, senza dubbio, il precursore dell’innovazione digitale legata al mondo dei cellulari. Oggi strumenti sempre più evoluti, grazie anche alle idee concepite da Apple che si appresta ora a dar vita alla settima generazione dello smartphone, dopo l’uscita del 6S. Ma perché si chiama iPhone? E soprattutto perché c’è la lettera "i” dinanzi a “Phone”? Una domanda che, forse, un po’ tutti gli utenti e non si sono posti. Il segreto è presto svelato. Basta ricercare in rete e sapere che Steve Jobs ha voluto inserire la “i” (introdotta per la prima volta nel 1998 con il primo iMac) per evidenziare e sottolineare le performance di navigazione online. Ma la “i” non rimanda solo al concetto di internet. Dietro c’è anche un significato che va ben oltre che si lega ai concetti di individui, istruzione, informazione e ispirazione. Filosofia e caratteristiche che accomunano tutti i prodotti Apple. 

Commenta